Oggi soffrono di disturbi del sonno è molto comune, ma oltre ad essere dannose per la nostra salute è davvero faticoso, questo disturbo chiamato insonnia deriva dalla difficoltà di addormentarsi o svegliarsi continuamente durante la notte, e il risveglio sempre molto stanco, afectándote in campo sociale, il lavoro, la famiglia e, naturalmente, la vostra salute.

Il numero di ore di cui abbiamo bisogno per dormire dipende molto da ogni persona, vale a dire che è qualcosa di molto personale, tuttavia in media un adulto ha bisogno di dormire da 7 a 8 ore al giorno. Qual è il disturbo del sonno o il risveglio notturno?
Quando diciamo che soffriamo di agripnia nota anche come insonnia ci riferiamo all’incapacità involontaria di cadere o mantenere il sonno, si può di notte soffrire di risvegli multipli durante la notte, quindi, una pessima qualità del sonno, scarso riposo e molta stanchezza durante il giorno.

Per diagnosticare l’insonnia, un medico studia il modello di sonno del paziente, al fine di fare una diagnosi, vengono valutate anche le abitudini come se questo fumasse, ingerisse alcol, droghe illegali, alcuni farmaci o il grado di stress in cui si trova l’individuo, la storia medica e le attività fisiche sono anche prese in considerazione.

Alcuni dei test che vengono eseguiti sui pazienti per indicare il trattamento più appropriato sono i seguenti:

Scala Epworth: è un test che viene eseguito sulla persona interessata in cui indica il numero di volte in cui si addormenta durante il giorno.
Polisonnografia notturna: è dove il paziente dorme tutta la notte in un laboratorio sotto controllo medico, e il sonno viene analizzato, la sua durata, le volte che ti svegli, tra le altre cose. l’insonnia può essere transitoria o cronica. Insonnia transitoria, è quella che dura un paio di settimane, si può soffrire o hanno sofferto di questo a causa di fattori quali, alcuni stress, malattia, qualche effetto collaterale di qualche farmaco. Insonnia cronica, supera più di tre settimane di durata, questo porta a grandi difficoltà nella vita quotidiana del paziente, dal momento che ha conseguenze fisiche e psichiatriche

Quali sono le cause del disturbo del sonno o del risveglio notturno?
Secondo gli esperti del settore medico possono trovare le cause di insonnia, secondo le loro origini, le cause principali sarebbe psicologico, in origine, questi sono generati da alcune situazioni che possono passare attraverso la vita del paziente, in generale, il più comune, è quando la persona soffre di qualsiasi cambiamento fisico come l’invecchiamento della popolazione, lo stile di vita, come i continui cambiamenti di orario, cose di lavoro o di alcuni viaggi d’affari, l’uso di alcuni farmaci come gli antidepressivi, i broncodilatatori, decongestionanti, anti-neoplastica, caffeina e levodopa, le cause secondarie sarebbero alcune come, quando il paziente soffre di qualche patologia fisica o psicologica, come un problema cardiovascolare, disturbi polmonari, disturbi alimentari, disturbi endocrini, disturbi neurologici o improvvisi cambiamenti nella temperatura ambiente.

Suggerimenti per il trattamento di disturbi del sonno o svegliarsi di notte
Mantenere certe abitudini nella nostra vita quotidiana può essere di grande aiuto, per prevenire problemi di sonno e mancanza di riposo questi sono alcuni consigli per riuscire ad addormentarsi.

Non usare la tua stanza come luogo di lavoro, o per fare altre cose che riposare, questo ti aiuterà in un modo per il tuo cervello ad associare la stanza come luogo di riposo.

Condiziona e decora la tua stanza in modo piacevole, che quando sei lì ti senti a tuo agio, usa una temperatura a tuo piacimento, regola la luce ed evita il rumore, disconnetti qualsiasi dispositivo elettronico che hai.

Cerca di soddisfare un programma di sonno, vai sempre a letto allo stesso tempo, in modo da renderlo un’abitudine, svolgere qualche attività che ti rilassa prima di dormire come meditare. Non esercitare prima di andare a letto, ed evitare di mangiare troppo pesante all’ora di cena, la digestione può diventare pesante e ostacolare il sonno, non è buono per molto fluido prima di dormire, dal momento che la voglia di urinare interromperà il sonno.

Si consiglia inoltre di non andare a letto fino a quando non si è assonnati, di non mangiare a letto, o guardare la TV o il telefono cellulare, evitare alcuni farmaci come i diuretici che possono generare insonnia, ridurre il consumo di caffeina, tabacco e praticare un regolare esercizio fisico.

Leave a Reply